Vieni a trovarci su acebook

Orari : dalle 15:30 alle 19:00 su appuntamento
  Telefono : +39 0881 72 23 96

Lifting facciale

Ottenere un viso disteso e tonico grazie al lifting facciale

COS’È

I danni causati dai raggi del sole, il naturale invecchiamento della pelle e la forza di gravità sono nemici molto importanti della pelle. Il lifting facciale, denominato anche ritidectomia, è l’intervento di chirurgia plastica per eccellenza per rendere più giovane, armoniosa ed elastica la pelle del viso. Questi miglioramenti sono possibili grazie ad uno stiramento della cute e dei muscoli facciali e del collo attenuando i solchi e le rughe d’età.

Non possono sottoporsi all’intervento le donne gravide. Trenta giorni prima dell’intervento di lifting facciale deve essere sospesa l’assunzione della pillola anticoncezionale (per diminuire le complicazioni date dalla tromboembolia) e del fumo ( per ridurre i rischi di una cattiva cicatrizzazione e di necrosi cutanea). Il giorno prima dell’intervento bisogna lavare accuratamente la cute e i capelli, asportare lo smalto dalle unghie di mani e  piedi, effettuare un’accurata pulizia del viso. Bisogna osservare digiuno per almeno 8 ore prima dell’intervento.

L’INTERVENTO

L’intervento di lifting facciale viene eseguito in regime di ricovero ordinario o diurno. La durata dell’intervento varia dalle 2 alle 4 ore. Viene solitamente somministrata un’ anestesia generale o locale con sedazione. Le tecniche per eseguire un lifting facciale sono diverse. La più utilizzata è la tecnica tradizionale. Nella tecnica tradizionale vengono effettuate delle incisioni cutanee che partono dal cuoio capelluto nella zona delle tempie scendendo verso il contorno anteriore dell’orecchio e si concludono verso i capelli della zona della nuca. Quando le incisioni sono state fatte, si procede con lo stiramento della pelle verso l’alto e all’indietro. La cute in eccesso viene asportata e si procede con la suturazione. Ad intervento ultimato vengono applicati dei piccoli drenaggi posizionati dietro le orecchie e dei bendaggi  che tengono ferma la parte sottoposta all’intervento di lifting facciale.

DECORSO POST OPERATORIO

Il lifting facciale non è particolarmente doloroso e il post operatorio viene trattato con comuni analgesici. Sono consigliati impacchi freschi sul viso per attenuare il gonfiore e il dolore. I drenaggi vengono rimossi dopo 12-48 ore dall’intervento. I punti di sutura vengono rimossi dopo circa 7 giorni dal lifting facciale. E’ normale notare del gonfiore o dei lividi sul viso. A partire da una settimana dopo l’intervento andranno via via scomparendo. Come ogni intervento, anche quello di lifting facciale lascia delle piccole cicatrici difficilmente visibili poiché vengono nascoste dai capelli o dalle basette.

CONVALESCENZA

I pazienti che si sottoporranno ad un intervento di lifting facciale devono prendere piccole accortezze. Possono lavare i capelli anche prima della rimozione dei punti di sutura, ma è bene detergere il viso delicatamente con delle spugnette. E’ bene evitare di indossare capi a collo stretto o di piegare il viso in avanti per, ad esempio, raccogliere qualcosa da terra. E’ sconsigliata l’attività fisica e sessuale per almeno due settimane dall’intervento e l’esposizione diretta al sole o ad altre fonti di calore per almeno 3 mesi.

RISULTATI

L’evidente ringiovanimento della pelle donerà al vostro viso un aspetto più tonico e rilassato. Il tutto con risultati molto naturali e durevoli nel tempo. Acquisirete una maggiore sicurezza con voi stessi e con gli altri.

Per sapere di più visita il sito della SICPRE.