Vieni a trovarci su acebook

Orari : dalle 15:30 alle 19:00 su appuntamento
  Telefono : +39 0881 72 23 96

Mastopessi

Un lifting al seno d’eccellenza con la mastopessi

COS’È

La mastopessi è un intervento di chirurgia estetica che viene eseguito per risollevare i seni cadenti (ptosi mammaria) tramite l’asportazione della cute in eccesso, il sollevamento della ghiandola mammaria e il riposizionamento del livello delle areole e dei capezzoli. Le cause del cedimento di pelle sono imputabili alla gravidanza, all’allattamento, a perdite di peso drastiche e al naturale invecchiamento.

L’INTERVENTO

L’intervento di mastopessi non può essere eseguito su pazienti gravide o in fase di allattamento. Trenta giorni prima dell’intervento di mastopessi deve essere sospesa l’assunzione della pillola anticoncezionale (per diminuire le complicazioni date dalla tromboembolia), del fumo (per ridurre i rischi di una cattiva cicatrizzazione e di necrosi cutanea) e di farmaci anticoagulanti. Il giorno prima dell’intervento bisogna lavarsi accuratamente e depilare le ascelle, asportare lo smalto dalle unghie di mani e  piedi. Bisogna osservare digiuno per almeno 8 ore prima dell’intervento.

L’intervento di mastopessi viene eseguito nella maggior parte dei casi in anestesia generale. La durata dell’intervento oscilla dalle 2 alle 4 ore. Il tempo di esecuzione dipende dalla quantità di pelle in eccesso da asportare. In caso di piccoli cedimenti della mammella (ptosi lieve) è possibile rimuovere la cute in eccesso dalla zona aereolare e quindi l’incisione sarà periaereolare  In casi poco più gravi dove la cute da asportare risulta di maggiore quantità è possibile eseguire una correzione agendo sia nella regione dell’areola sia in quella sottostante ottenendo un’incisione sia periaereolare che verticale. In casi più critici sarà necessaria un’incisione anche sotto il solco mammario.

Il tipo di intervento di mastopessi da affrontare varia da caso e caso e va discusso con il chirurgo. Al termine dell’intervento vengono applicati dei drenaggi, uno per lato, all’altezza dell’ascella. I punti di sutura sono interni e dopo le medicazioni è opportuno indossare un reggiseno contenitivo.

DECORSO POST OPERATORIO

Nel periodo post operatorio è normale avvertire un leggero fastidio lungo la parte che è stata incisa. È consigliato il risposo per i primi 3-4 giorni, facendo particolare attenzione a non sforzare i muscoli pettorali. I drenaggi verranno rimossi dopo 12-48 ore dall’intervento, mentre i punti di sutura dopo 7-15 giorni. È opportuno evitare la guida e l’attività sessuale per circa una settimana. La prima pulizia completa del corpo potrà essere effettuata solo dopo la rimozione dei punti.

CONVALESCENZA

Durante il periodo di convalescenza bisognerà indossare un reggiseno contenitivo. Quando i punti di sutura saranno rimossi sarà possibile riprende l’attività lavorativa. Per 30 giorni dopo l’intervento non sarà possibile fare sport, esporsi direttamente ai raggi solari ed è da evitare la posizione prona (a pancia in giù).

RISULTATI

Le candidate ideale per un intervento di mastopessi, quindi quelle che otterranno maggiori risultati con questo tipo di intervento, sono quelle donne che hanno mammelle cadenti e non molto grandi. Il risultato è evidente subito per il chirurgo mentre le pazienti potranno apprezzare i primi miglioramenti dopo 6 mesi dall’intervento.

Per saperne di più visita il sito della SICPRE